31

Mag

Intervista a MPM Mixer

Intervista a MPM Mixer, sponsor della terza tappa dei SAIE Lab 2024, in programma a Verona il 13 giugno

Al via la nuova edizione dei SAIE LAB, Laboratori Itineranti del saper fare, che attraverseranno l’Italia passando per Ancona, Firenze, Verona, Bari fino ad arrivare a SAIE Bologna (9-12 ottobre 2024).

Incontriamo Lionello Garbiero, di MPM, che sarà sponsor dell’evento di Verona.


Per aumentare le opportunità di connessione all’interno della sua community, anche quest’anno SAIE organizza i SAIE Lab, eventi sul territorio di avvicinamento alla fiera. MPM Mixer partecipa al focus di Verona dedicato alla EVOLUZIONE PROGETTUALE E TECNICA NELLE INFRASTRUTTURE E NEGLI IMMOBILI PER LA LOGISTICA.

Cosa offrite di nuovo e innovativo per questo particolare settore?

Le problematiche che si incontrano e che MPM affronta, nel settore della Logistica e Magazzini in generale, sono legate alle pavimentazioni spesso fortemente sollecitate, ma anche, e sempre più spesso, alle impermeabilizzazioni delle coperture spesso soggette a infiltrazioni.

Pavimentazioni
Le pavimentazioni in calcestruzzo negli immobili destinati alla logistica spesso sono di vecchia costruzione e dopo anni di sollecitazioni intense, si presentano in condizioni di degrado con giunti ammalorati, fessurazioni, buche e danneggiamenti vari.
Tali situazioni vanno a discapito dell’efficienza e della sicurezza nelle movimentazioni, inoltre possono essere causa di costi aggiuntivi nella manutenzione dei carrelli
MPM da sempre adotta, per la risoluzione delle suddette problematiche, soluzioni e sistemi in resina dedicati e specifici proprio per rendere le pavimentazioni planari, pulibili e meccanicamente resistenti e di facile manutenzione.

Impermeabilizzazioni continue
Nello specifico settore della Logistica, come nell’industria in generale, le infiltrazioni di acqua dalle coperture sono un problema topico.
I cambiamenti climatici e le conseguenti precipitazioni sempre più disastrose, con grandine e piogge torrenziali, stanno mettendo a dura prova le coperture delle aree industriali, spesso realizzate con manti oramai datati e spesso deteriorati.
Le infiltrazioni possono essere causa di deterioramento e problemi strutturali dei fabbricati, danneggiamento delle merci stoccate, possibilità di incidenti per scivolamento.
MPM, con i sistemi continui a base di poliurea e resine poliuretaniche da anni risolve con successo problemi di manutenzione delle coperture e presta particolare attenzione e impegno nell’ottenimento di certificazioni dei sistemi per resistenza al fuoco, grandine e durabilità oltre i 25 anni.

Quanto è importante per la vostra azienda la connessione con il territorio?

Per MPM, che esiste dal 1955 nello specifico settore della formulazione e produzione di prodotti chimici per edilizia, la connessione con il territorio è sempre stata fondamentale.

Da sempre MPM collabora con posatori specializzati, imprese, professionisti, studi tecnici, enti pubblici, grazie alla presenza nelle varie aree di tecnici e agenti qualificati, in grado di conoscere anche le specifiche problematiche presenti in ciascuna area. Il Veneto è una regione importante per mpm, dove sono presenti imprese partner storiche e si sono svolti progetti importanti.

Ci racconti qualche progetto/intervento/case history particolarmente interessante che avete realizzato sul territorio toscano…

Preciso che noi produciamo e vendiamo macchine e sistemi, non eseguiamo direttamente progetti o interventi, solo tramite i nostri partner/clienti. Sono già stati svolti alcuni interventi sul territorio e seno in progetto molti altri visto l’enorme crescita del settore logistico.

In occasione dell’evento verranno presentati brevemente alcuni casi di risoluzione di problemi di pavimentazioni/impermeabilizzazioni, nell’ambito di immobili industriali specifici nella logistica.

 


Lionello Garbiero
MPM