Piazza dei circuiti di credito commerciale

“L’economia circolare fa riferimento ad un tipo di economia che possa rigenerarsi da sola.”

La piazza dei Circuiti di Credito Commerciale è l’iniziativa speciale di SAIE che, in collaborazione con i Circuiti regionali, vuole presentare ai visitatori e alle aziende espositrici un innovativo metodo di pagamento che vede lo scambio di beni e servizi in cambio di crediti che possono essere riscossi acquistando altri beni e servizi nelle aziende iscritte. Una leva addizionale per trattenere liquidità e semplificare la ripartenza per la filiera delle costruzioni.

Quali sono gli obiettivi di un Circuito di economia reale e circolare?

  1. UNIRE –  facilitare la collaborazione fra tutti gli attori economici del territorio
  2. VALORIZZARE – favorire la nascita di nuove relazioni e valorizzarne l’impatto economico e sociale
  3. PROMUOVERE – ancorare la ricchezza al territorio riattivando consumi e produzioni locali
  4. SUPPORTARE – offrire un sostegno reale agli operatori economici del territorio attraverso un metodo di pagamento complementare

Richiedi informazioni

Il modello nasce in sardegna con Sardex Spa nel 2010 e in pochi anni arriva a essere replicato in diverse regioni d’Italia: Lombardia, Piemonte, Veneto, Valle D’aosta, Emilia Romagna, Liguria, Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria.

 

Una rete chiusa di aziende che attraverso un sistema di scambio vuole favorire lo sviluppo di tutte le imprese presenti nella rete. Il funzionamento è molto semplice e vede lo scambio di beni e servizi in cambio di crediti che possono essere riscossi acquistando altri beni e servizi ovviamente dalle imprese presenti; stesso principio per i debiti che possono essere estinti offrendo prodotti e servizi.

 

Talvolta le imprese hanno bisogno di finanziamenti che di norma richiedono interessi e garanzie di pagamento, far parte del Circuito permette di facilitare l’accesso al credito. L’idea facilmente deducibile è quella di creare un’economia circolare che superi gli step più complessi degli scambi tra imprese come il denaro fisico e contribuisca a snellire tutti i processi di produzione dei prodotti finiti.

 

Questo modello può funzionare molto bene nel settore dell’edilizia che si ritrova spesso in apnea di liquidità e che vede coinvolte diverse tipologie di aziende, dando loro la possibilità di rimettere in circolo ricchezza con il proprio lavoro.

Circuiti presenti a SAIE 2020

Sardegna,  Abruzzo,  Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, e Marche.

 width= width=

Cosa ci sarà nella piazza

Area espositiva dedicata in cui incontrare tutti i referenti dei Circuiti regionali presenti

Workshop e speech all’interno della piazza attraverso le testimonianze di aziende già iscritte ai Circuiti che racconteranno case history di settore.

Hanno parlato di noi