Recupero e protezione sismica

Area del «Rinforzo Strutturale»  a cura dell’Università Bologna e CIRI

1. Area Dimostrativa  «Rinforzo Strutturale»

A) con mockup, al centro dell’area, in muratura, sul quale le aziende realizzeranno in forma prototipale esempi di interventi di rinforzo strutturale, evidenziando anche le fasi realizzative degli interventi.

B) un’area dimostrativa nella quale le aziende, secondo un calendario orario prestabilito, in interventi della durata di 45 minuti illustreranno le varie fasi di realizzazione dei rinforzi, dalla preparazione del supporto alle messe in opera del rinforzo con resine (FRP) oppure con malte cementizie o di calce (FRCM). Il Laboratorio CIRI EC illustrerà le tecniche per la verifica ed il collaudo dei rinforzi, ai sensi delle recenti Linee Guida in materia.

 

2. Arena «Rinforzo Strutturale» a cura di UniBO – prof. Savoia

con workshop dedicati alle procedure per la qualificazione dei materiali, ai controlli in cantiere, e a tutte le novità recentemente introdotte a livello normativo in materia di rinforzo strutturale. Nel workshop, le aziende che partecipano al progetto potranno presentare gli aspetti più innovativi dei loro prodotti in una serie di interventi tematici.

Coordinamento scientifico del Prof. Marco Savoia – Università di Bologna

Esecuzione Prove

Attività dimostrative
   

 

Prototipi sono stati realizzati da

Con la collaborazione di
 

Altre iniziative chiave del percorso

  • Piazza Sistema Legno Antisismico del Gruppo Wolf. I sistemi costruttivi in legno rispondono meglio alle sollecitazioni sismiche per la loro flessibilità e leggerezza combinate alla duttilità e deformabilità dei giunti. I test condotti nel laboratorio Eucentre di Pavia, hanno dimostrato che la tecnologia costruttiva del Gruppo Wolf è in grado non solo di resistere ai terremoti, ma di superarli senza nessun danno. Durante la prova un edificio di 4 piani, completo di ogni finitura, è stato sottoposto a 7 scosse sismiche superiori come accelerazione al terremoto dell’aquila, al termine della prova l’edificio non solo non era crollato, ma non presentava nessun tipo di danneggiamento, nemmeno superficiale.  Questa prova, unica nel suo genere, ha permesso di ottenere l’attestato di Prove Sismiche Dinamiche e di conseguenza la certificazione di Sistema Costruttivo Antisismico. Scopri di più…
  • Piazza Ingegneria Sismica Italiana, adiacente ad area espositiva con percorso espositivo di  progetti di recupero sismico di eccellenza, raccontati attraverso i progetti, le tecnologie, i materiali
  • Area ‘Sportello SismaBonus’  a cura di ISI

SAIE in partnership con